Calendario

Nov
22
gio
BALERHAUS Sanpapié/Teatro della Contraddizione @ Spazio Teatro IDRA
Nov 22@20:30–23:30
BALERHAUS Sanpapié/Teatro della Contraddizione @ Spazio Teatro IDRA | Brescia | Lombardia | Italia

ammiraglio registico Marco Maria Linzi
comandante di pista Lara Guidetti
musicanti di poppa I Morbidissimi

Una serata danzante con orchestra dal vivo, un happening dove ballo liscio, danza contemporanea e teatro si incrociano, ripercorrendo la storia di un luogo – la balera – che ha segnato usi e costumi di generazioni intere. Un evento ibrido che alterna un giro di valzer a un assolo di danza contemporanea, una rumba a una performance poetica. Balerhaus è il ritorno al ballo di coppia, al ballo con lo sconosciuto, al ballo di gruppo in un incrocio selvaggio tra le generazioni e i linguaggi di ciascuna.

Nov
23
ven
PREMIO PETRONI Giorno 1 @ Spazio Teatro IDRA
Nov 23@20:00–21:30
PREMIO PETRONI Giorno 1 @ Spazio Teatro IDRA | Brescia | Lombardia | Italia

DITTICO DEL SILENZIO
Compagnia Habitas/Theatron 2.0

Dittico del silenzio è una doppia partitura poetica che indaga la mente di un uomo e di una donna che un tempo erano riusciti ad amarsi e che adesso affondano il sentimento nel ricordo distorto di un passato.


CHE SI TROVINO MALE
Giulia Angeloni

Alice e Jani ritrovano un magnetofono a bobine nella biblioteca della scuola e si mettono sulle tracce delle voci del passato impresse sul nastro. C’è la storia di una classe degli anni 60, bambine figlie di baraccati, e del loro incontro con una giovane maestra.

BLACK LIGHTS – IL VIAGGIO Tommaso Monza/Andrea Baldassarri @ Spazio Teatro IDRA
Nov 23@22:00–23:00
BLACK LIGHTS - IL VIAGGIO Tommaso Monza/Andrea Baldassarri @ Spazio Teatro IDRA | Brescia | Lombardia | Italia

idea, regia/coreografia e interpretazione Andrea Baldassarri e Tommaso Monza
produzione NatiScalziDT, Compagnia Abbondanza/Bertoni
spettacolo vincitore del Premio Miti Contemporanei Reggio Calabria

Due interpreti attori/danzatori che giocano con due livelli narrativi: il primo è il piano del corpo, del gesto, della danza in controluce che diventa la metafora del viaggio del migrante; il secondo è l’altra faccia della medaglia, dove ci sono personaggi che con testi taglienti raccontano con sarcasmo il circo umano attorno al viaggio.
Lo spettacolo si snoda fra questi due livelli trovando un punto d’arrivo nella scena finale dal forte impatto visivo ed emotivo.
La scena è inondata da un controluce che lascia spazio ai personaggi e alle proiezioni di natura grottesca o pop.

Nov
24
sab
PREMIO PETRONI Giorno 2 @ Spazio Teatro IDRA
Nov 24@19:00–20:30
PREMIO PETRONI Giorno 2 @ Spazio Teatro IDRA | Brescia | Lombardia | Italia

QUESTIONE DI VITA O DI MORTE
Interazione tra danza, luce e musica, sulla tematica degli opposti.

Una riflessione danzata, articolata, prismatica e caleidoscopica, che fa affiorare la questione del pieno e vuoto, singolare e universale, vita e morte.
Un continuo cambiamento di immaginario, percezione e forma.


MANGIA SANO, MANGIA UMANO

HUMAN FARM, prima azienda al mondo che vende carne umana: non solo ti rende un dipendente felice, ma ti trasforma nel suo prodotto più venduto. L’ultima e scintillante frontiera del capitalismo industriale, dove “senza scrupoli” assume tutto un altro significato.

DOVE TUTTO È STATO PRESO Bartolini/Baronio @ Spazio Teatro IDRA
Nov 24@21:00–22:00
DOVE TUTTO È STATO PRESO Bartolini/Baronio @ Spazio Teatro IDRA | Brescia | Lombardia | Italia
di e con Tamara Bartolini e Michele Baronio
regia Tamara Bartolini e Michele Baronio
drammaturgia Tamara Bartolini
produzione Bartolini/Baronio, 369gradi

Siamo in una casa. In una casa assediata dai tarli. In questa casa si ascolta il grido di un mondo ladro e avvelenato che racconta le sue rovine, le sue macerie. Si fanno tentativi per aggiustarlo, progetti di ricostruzione, si prova ancora ad immaginare un rifugio utopico da condividere con una comunità che non c’è più. Ma ogni tentativo di ricostruzione e di correzione fallisce e il tarlo corrode, si prende tutto, anche i sogni: crollano i muri, le travi, le persone.
Dov’è andata a fine la casa? Bisognerebbe cercare nel terreno / questa cosa che è stata sepolta / ma che deve essere ancora qui / da qualche parte. Una crepa, un filamento di luce, un giardino di cui prendersi cura che si illumina mentre ascoltiamo il suono dell’origine, le parole da consegnare a chi abiterà la casa dopo di noi.
Cosa resta sotto il peso della polvere, qui, dove tutto è stato preso?

Nov
25
dom
PREMIO PETRONI Giorno 3 @ Spazio Teatro IDRA
Nov 25@20:00–22:00
PREMIO PETRONI Giorno 3 @ Spazio Teatro IDRA | Brescia | Lombardia | Italia

ATTILIO (APRIMI CIELO)

Attilio, un bambino di nove anni, ha deciso di diventare vecchio. Il cambiamento messo in atto dal figlio minore della famiglia Indino rivelerà le numerose e svariate falle di una famiglia di provincia. Ma soprattutto, che cosa diranno in paese?


QUANDO_il titolo è Provvisorio

Un allestimento immersivo per un primo studio sul tema del cambiamento, realizzato in collaborazione con gli allievi di scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Brera e gli studenti di ricerca sociale dell’Università degli Studi di Milano.


CARNE SU LEGNO

Se vi avessero ripetuto, dall’età di dodici anni, che siete la donna più bella di tutta Europa, non ne sarebbe rimasta condizionata anche la vostra vita? Confessioni di Virginia Oldoini, la Contessa di Castiglione, sullo sforzo di essere un’opera d’arte.

Nov
29
gio
ME.ME.DO. MECCANICA DEL MELODRAMMA DOZZINALE Collettivo Andrico/Apostoli/Palazzo/Strada/Turra @ Spazio Teatro IDRA
Nov 29@22:00–23:00
ME.ME.DO. MECCANICA DEL MELODRAMMA DOZZINALE Collettivo Andrico/Apostoli/Palazzo/Strada/Turra @ Spazio Teatro IDRA | Brescia | Lombardia | Italia

libero studio da Rosencrantz e Guildenstern sono morti di Tom Stoppard
autore, regista e scenografo Giacomo Andrico
con Antonio Palazzo, Elena Strada, Giuseppina Turra
luci Stefano Mazzanti
musiche originali Claudio Smussi

Prima nazionale

Uno studio libero sulla condizione esistenziale dell’uomo-attore.
“ …seguiamo le istruzioni, non c’è alcuna scelta. Questo è il significato della tragedia…”
Attraverso lo sguardo di due personaggi minori della nota tragedia shakespeariana affiorano gli aspetti tragicomici dell’esperienza umana.
“…diamo alle cose la loro giusta proporzione. Poniamo, se vuoi, che lo uccidano. Bene, è un uomo, è mortale, la morte arriva per tutti, eccetera, e di conseguenza sarebbe morto comunque primo o poi.”
Il lavoro condotto dal piccolo collettivo di artisti sfida il tradizionale teatro di parola per dare vita ad una relazione di segni dislocati in uno spazio non necessariamente descrittivo.

Nov
30
ven
ME.ME.DO. MECCANICA DEL MELODRAMMA DOZZINALE Collettivo Andrico/Apostoli/Palazzo/Strada/Turra @ Spazio Teatro IDRA
Nov 30@21:15–22:15
ME.ME.DO. MECCANICA DEL MELODRAMMA DOZZINALE Collettivo Andrico/Apostoli/Palazzo/Strada/Turra @ Spazio Teatro IDRA | Brescia | Lombardia | Italia

libero studio da Rosencrantz e Guildenstern sono morti di Tom Stoppard
autore, regista e scenografo Giacomo Andrico
con Antonio Palazzo, Elena Strada, Giuseppina Turra
luci Stefano Mazzanti
musiche originali Claudio Smussi

Prima nazionale

Uno studio libero sulla condizione esistenziale dell’uomo-attore.
“ …seguiamo le istruzioni, non c’è alcuna scelta. Questo è il significato della tragedia…”
Attraverso lo sguardo di due personaggi minori della nota tragedia shakespeariana affiorano gli aspetti tragicomici dell’esperienza umana.
“…diamo alle cose la loro giusta proporzione. Poniamo, se vuoi, che lo uccidano. Bene, è un uomo, è mortale, la morte arriva per tutti, eccetera, e di conseguenza sarebbe morto comunque primo o poi.”
Il lavoro condotto dal piccolo collettivo di artisti sfida il tradizionale teatro di parola per dare vita ad una relazione di segni dislocati in uno spazio non necessariamente descrittivo.

Dic
1
sab
THE BLACK’S TALES TOUR Compagnia Licia Lanera @ Spazio Teatro IDRA
Dic 1@20:30–21:30
THE BLACK'S TALES TOUR Compagnia Licia Lanera @ Spazio Teatro IDRA | Brescia | Lombardia | Italia

di e con Licia Lanera
sound design Tommaso Qzerty Danisi
luci Martin Palma

Partendo da cinque fiabe classiche – La sirenetta, Scarpette rosse, Biancaneve, La regina delle nevi e Cenerentola – spogliate della loro parte edulcorata e consolatoria tipica del mondo dei bambini e presentate in tutta la verità della loro versione autentica, Licia Lanera firma una scrittura originale che racconta incubi notturni e storie di insonnia, per parlare di alcune donne, delle loro ossessioni, delle loro paure.
The Black’s Tales Tour è uno spettacolo in cui le icone delle fiabe piano piano si sgretolano, fino a diventare la realtà stessa, la più feroce, la più fallimentare.