BALERHAUS – Sanpapié/Teatro della Contraddizione

GIO 22 NOVEMBRE
ORE 20.30
Spazio Teatro IDRA

ammiraglio registico Marco Maria Linzi
comandante di pista Lara Guidetti
timoniere Marco “Sig. Mario” De Meo
capitano d’orchestra Ale “Kape” Sicardi
musicanti di poppa I Morbidissimi
sirena da Balera Nicoletta Bernardi
equipaggio Saverio Bari, Micaela Brignone, Sabrina Faroldi, Marcello Gori, Stefano Slocovich, Cecilia Vecchio e i danzatori della compagnia Sanpapié
nostromo organizzativo Fabio Ferretti
una coproduzione Sanpapié e Teatro della Contraddizione
con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Settore Spettacolo
e di Fondazione Cariplo

Spettacolo inserito nel Progetto di Residenza IDRA/R.A.M.I.

Durata 180′

Uno spettacolo che ha come protagonista il pubblico, che danza. Così Sanpapié e Teatro della Contraddizione hanno dato vita a Balerhaus, diventata in tre stagioni cult delle serate milanesi. Di cosa si tratta? Una serata danzante con orchestra dal vivo, un happening dove ballo liscio, danza contemporanea e teatro si incrociano, ripercorrendo la storia di un luogo – la balera – che ha segnato usi e costumi di generazioni intere. Attraverso questo progetto, prendono corpo le affinità fra le poetiche delle due compagnie milanesi. Sanpapié – fondata nel 2007 dalla coreografa e danzatrice Lara Guidetti, dalla drammaturga Sarah Chiarcos, dal musicista e drammaturgo Marcello Gori e dall’organizzatore teatrale Fabio Ferretti – esplora le potenzialità del corpo incontrando, nella sinergia fra sperimentazione drammaturgica e musicale e scrittura coreografica, disparati universi di contenuto e diversi contenitori; il Teatro della Contraddizione – nato come compagnia nel 1991 dall’incontro fra il regista Marco Maria Linzi e le attrici Sabrina Faroldi e Micaela Brignone, e divenuto teatro con l’apertura della sede di via della Braida nel 2000 – è centro di accoglienza vivo del contemporaneo e, attraverso le produzioni, alla costante ricerca di nuovi linguaggi entro cui far vivere la drammaturgia. Balerhaus è un omaggio al ballo di sala tra tradizione e contemporaneità. Un ritorno a un luogo del passato, la balera, alle sue atmosfere riviste però con gli occhi di oggi e con lo spirito del presente. Un evento ibrido che alterna un giro di valzer a un assolo di danza contemporanea, una rumba a una performance poetica. In questa novella balera si sostiene fortemente il ritorno al ballo di coppia, al ballo con lo sconosciuto, al ballo di gruppo in un incrocio selvaggio tra le generazioni e i linguaggi di ciascuna. Accolto dall’ammiraglio Marco Maria Linzi e accompagnato dai tutors e dagli interpreti della compagnia, il pubblico viene guidato alla scoperta di passi base dei principali balli di sala – dal valzer alla polka, al cha cha cha -, scoprirà le origini dei balli, ascolterà le ri-orchestrazioni musicali live, incapperà nei performer e nei loro interventi distribuiti nel corso della serata. Un revival degli anni Cinquanta e Sessanta che si completa con la proiezione di filmati che esaltano la dinamica del ballo e introducono note di costume. Una serata-spettacolo “Per chi non sa un passo, per chi li conosce tutti. Per chi inciampa, per chi vola. O per chi sa solo saltare”.


Al crocevia fra danza, musica e drammaturgia, in un territorio in cui il corpo e le sue potenzialità espressive sono sempre motore primo della ricerca, vive Sanpapié: una famiglia allargata, nata nel 2007 dall’incontro fra Lara Guidetti, danzatrice e coreografa, Sarah Chiarcos, drammaturga, Marcello Gori, drammaturgo e musicista e Fabio Ferretti, organizzatore. Cresciuta negli anni senza paura di trasformarsi in una impresa culturale virtuosa, Sanpapié si è nutrita della volontà di non chiudersi mai troppo a lungo in recinti sicuri, ma rilanciare, sperimentare, osare sempre. La tradizione del teatro-danza è per Sanpapié materia viva, pulsante, che può e deve dialogare con la musica e la drammaturgia, sue imprescindibili compagne, ma anche con nuove tecnologie e altri linguaggi dell’arte teatrale. In un mondo di compagnie che si specializzano, Sanpapié punta sulla diversificazione, ma resta sempre fedele al suo spirito originario: cercare la via più speciale e impervia per arrivare al cuore di chi guarda. Nel

La compagnia Teatro della Contraddizione nasce nel 1991 e in seguito al sodalizio artistico stretto tra il regista Marco Maria Linzi (Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano) e le attrice Sabrina Faroldi (Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano) e Micaela Brignone (Scuola d’Arte del Teatro della Contraddizione). Questo nucleo centrale continua a realizzare i propri spettacoli (21 allestimenti dal ‘93 ad oggi) avvalendosi della collaborazione di artisti esterni e degli allievi più validi della scuola. Nel 2009 la compagnia produce «Die Privilergierten», spettacolo vincitore del Premio «Milano per il teatro», giudicato come «Miglior spettacolo dell’anno a Milano» da una giuria popolare. Nel 2000 apre la sede del Teatro della Contraddizione a Milano e inaugura la prima edizione della “Stagione Sperimentale Europea”.

CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL BIGLIETTO IN PREVENDITA ONLINE

Perché coniuga in maniera superba una festa ed uno spettacolo.
E alla fine…tutti danzano nel palazzo!

Did you like this? Share it: